lunedì 25 settembre 2017    Registrazione  •  Login
 
   
 
   
   
   
 
 
Televisore HD, l'ultimo della catena

Alta definizione video è sinonimo di alta qualità di immagine.

Poichè è umanamente naturale tendere a migliorare la propria vita, sia nelle
cose essenziali, che in quelle che lo sono meno, tutti vorremmo vedere un film
o il nostro programma TV preferito con una qualità simile a quella del vero cinema.
I grandi del marketing, sempre in cerca di nuove opportunità per fare business, lo
sanno benissimo e tentano, a dire la verità con discreto successo, di venderci in anticipo
prodotti che, prima o poi, e non si sa quando, potranno soddisfare le nostre aspettative di consumatori
stressati.
I giornali pullulano di pubblicità dei cosiddetti televisori HD Ready e FULL HD.....
Si pubblicizza, a scopo di vendita, l'ultimo elemento della catena HD, quello piu' vistoso,
cio' che ci fa sentire, acquistandolo, di essere entrati nel bel mondo della alta qualità video.
Non ho nulla contro i televisori HD, ma vediamo come questi "ultimi elementi della catena HD" si relazionano
con le infrastrutture e gli altri dispositivi HD.
Per quanto riguarda i programmi televisivi, possono essere definiti HD soltanto quelli trasmessi
in modalità digitale 720p e 1080i con risoluzioni video 1280x720 o 1920x1080.
Vale a dire alla data di oggi (04/02/2008) soltanto quelli trasmessi da alcuni canali SKY (HD)
con un esiguo numero di film e documentari nel palinsesto.
Non è tutto, per vedere un film in HD su SKY non è sufficiente possedere una TV HD ma è necessario
il decoder HD collegato alla porta HDMI, che SKY ci fa pagare a parte.
Se utilizziamo il "decoder di base" collegato alla banale porta SCART l'alta definizione va "a farsi friggere"
a prescindere dal tipo di televisore che abbiamo acquistato.
Sintetizzando, ci sono pochi programmi HD disponibili, e dobbiamo acquistare, per vederli, SKY con decoder HD.
Se non utilizziamo la parabola ma il digitale terrestre un televisore HD diventa del tutto
inutile perchè non esistono ancora trasmissioni in HD e non si sa ancora se mai verranno erogate.
Non mi soffermo sui programmi TV trasmessi col vecchio sistema analogico.
E' un sistema nato parecchi decenni fa, è destinato a morire..... figuriamoci se va in HD!
Tutti i contenuti NON HD vengono trasmessi con aspect ratio 4:3 cioè preparati per uno schermo quasi
quadrato, come quello dei vecchi apparecchi a tubo catodico.
Gli Apparecchi televisivi HD invece hanno aspect ratio 16:9 (decisamente rettangolare), quindi
ogni trasmissione a bassa definizione (la maggior parte oggi) genererà immagini schiacciate, evidenti specialmente nei
primi piani.
Se abbiamo un apparecchio DVD comprato di recente, magari con hard disk per le registrazioni e lo
colleghiamo al nostro nuovo televisore LCD da 40 pollici cosa succede?
Sembra la fiera dell'impossibile, me ne rendo conto!
I DVD sono stati progettati per la TV a bassa risoluzione, la qualità ancora una volta, non migliora...
neanche se utilizziamo un bel televisore Full HD da duemila euro.
Non è pero' tutto perduto.
Acquistando un lettore Blue Ray con relativi film (blue ray disc) potremmo finalmente goderci l'alta
definizione sul nostro televisore HD (1080p).
Va comunque detto che tali lettori sono oggi ancora piuttosto cari, è forse piu'

conveniente acquistare una Play Station 3 con lettore Blue Ray integrato.
Bene, abbiamo parlato di trasmissioni HD e di lettori da salotto Blue Ray (HD - DVD in alternativa) ma manca ancora qualcosa:
la nostra cara telecamera ... è ancora una volta a bassa risoluzione!
Come le cassette delle vacanze che abbiamo prodotto in tanti anni.
Soltanto alcune recenti telecamere compatibili agli standard HDV o AVCHD (attenti alle sigle!) possono registrare
e riprodurre filmati HD con standard 720p e/o 1080i.... tutto il resto è noia? No, solo bassa risoluzione!

Il televisore quindi è l'ultimo elemento della catena HD, un elemento certamente necessario ma che da solo rende
l'alta risoluzione una chimera per il consumatore ed il paradiso per gli esperti marketing.
Se ancora funziona il vecchio... non vale ancora la pena l'acquisto di un nuovo apparecchio TV.

G. Anastasi