venerdì 23 giugno 2017    Registrazione  •  Login
 
   
 
   
   
   
 
 
HDMI la SCART del 2000 . G. Anastasi 10/01/2009

L'alta definizione si sta avvicinando alle nostre case.

I televisori Full HD sono acquistabili a prezzi finalmente ragionevoli e SKY offre qualche canale in HD (modalità 1080i) facendo pagare "soltanto" il prezzo del decoder.

SKY a parte, anche il digitale terrestre (T-DVB) ha tracciato la strada verso l'alta definizione ed alcuni recenti modelli di televisori già vengono venduti con il ricevitore terrestre compatibile al segnale HD; sono ancora pochi ma si cominciano a vedere.

I lettori Blu Ray invece, che ricordo sostituiranno gli attuali DVD player, sono ancora cari ma con prezzi in evidente discesa.

Lo stesso discorso vale per le telecamere HD dove pare affermarsi il formato AVCHD che utilizzando una forte compressione video ottimizza lo spazio occupato sui supporti di memorizzazione.

Decoder HD, Blu Ray, telecamere e dischi TV possono funzionare correttamente soltanto se utilizzano una connessione HDMI.

L'interfaccia HDMI è dunque la SCART del 2000.

Nel connettore SCART inserivamo il cavo del vecchio amato videoregistratore ed ancora oggi è li' che connettiamo il nostro lettore DVD.

HDMI è l'acronimo di High Definition Multimedia Interface e rappresenta il nuovo standard per le connessioni HD tra televisore e dispositivi periferici che utilizzano l'alta definizione.

Sul canale HDMI viaggiano assieme i segnali video e audio.

Dal punto di vista fisico il connettore HDMI è rappresentato da una "presa" piccola vagamente somigliante ad un connettore USB.

Se pensate all'acquisto di un televisore risulta adesso intuitivo scegliere una TV con almeno 3 connettori HDMI per poter collegare ed utilizzare più dispositivi senza subire "attacchi di panico" nel gioco "stacca e attacca i cavi" i quali, per loro natura, tendono ad aggrovigliasrsi come gli spaghetti.

HDMI è uno standard relativamente giovane e come tutte le cose giovani ancora non è del tutto stabile.

Alla data attuale l'ultima versione di HDMI è la 1.3.

Ciò significa che sono stati commercializzati televisori con vecchie release HDMI che oggi potrebbero non essere più perfettamente compatibili con le moderne tecnologie HD.

Una caratteristica che cambia tra una versione e l'altra è la velocità di trasferimento dei dati, cosa molto importante con i nuovi dispositivi sempre più ingordi di megabit al secondo.

La versione 1.3 permette sul canale una velocità di 10.2 Gigabit/sec che ad oggi risulta più che sufficiente per supportare gli attuali dispositivi HD.

La versione 1.2 consente una velocià di 4.95 Gbit/sec ed ancora si presenta attuale rispetto ai dispositivi HD disponibili.

Altra cosa che cambia, senza entrare troppo nel tecnico, è la profondità dei colori che è ovviamente superiore nella versione 1.3.

Dalla versione 1.10 in poi lo standard HDMI ha incluso il sistema HDCP che rappresenta un meccanismo di codifica dei dati per combattere la pirateria.

Tale sistema è stato condiviso con l'industria cinematografica.

Ciò significa ad esempio che per vedere un film su disco Blu Ray abbiamo bisogno di collegare il lettore ad un'interfaccia HDMI almeno versione 1.10.

HDMI è la SCART del 2000 ma al posto del videoregistratore collegheremo un bel Hard Disk TV zeppo di film oppure ci godremo il nostro Blu Ray preferito con risoluzione Full HD.

 

 

 

HDMI
HDMI